>
indietro città
cannara
 
CANNARA E L'ANTICA Urvinum Hortense

La piccola cittadina di Cannara si adagia sulla riva sinistra del fiume Topino, nel cuore della Valle Umbra, tra il monte Subasio e le colline fiancheggianti i Monti Martani.
Cannara vanta origini antiche: le prime notizie indicano la sua probabile fondazione intorno al I secolo a.C. con l'accampamento romano "Castrum Canarii". Importanti resti archeologici associano le sue origini all’antico insediamento Urvinum Hortense, già esistente nel I secolo a.C.
Urvinum Hortense occupava un pianoro in posizione dominante. A poca distanza erano le città di Vettona (Bettona) e Perusia (Perugia); di fronte, sulle pendici del Subasio, Asisium (Assisi) e Hispellum (Spello); più in basso Mevania (Bevagna) e Fulginium (Foligno). Urvinum divenne municipio dopo la guerra sociale (90-87 a.C.): da allora i suoi abitanti furono anche cittadini romani. Iscrizioni, monete, reperti ceramici e architettonici rivelano una notevole vitalità per il I e il II secolo d.C. Poco lontano si sviluppò il borgo medievale di Collismanci (l'attuale Collemancio), ricordato nei documenti dal 1224.
Il nome Cannara evoca zone ricche d’acqua, caratterizzate da pozze e acquitrini sui quali le canne vegetano spontanee. La posizione strategica la rese un interessante avamposto per conquiste territoriali. Nel corso del XIII secolo il tessuto cittadino, cinto da mura e torri merlate, acquistò una precisa fisionomia. Contesa fra la fine del XIII secolo e la metà del XIV fra Guelfi e Ghibellini, fu sottomessa prima dal Ducato di Spoleto ed in seguito dallo Stato Pontificio.


DA NON PERDERE

- Chiesa di San Matteo
- Chiesa romanica di San Biagio
- La pala d’altare di Nicolò Alunno e suo figlio Lattanzio nella Chiesa di San Giovanni Battista
- Chiesa della Buona Morte
- Il Sacro Tugurio nel palazzo Majolica Landrini, dove San Francesco dimorava nelle sue visite a Cannara
- Piandarca, il luogo della “Predica degli uccelli” di San Francesco
- L’antico municipio romano di Urvinum Hortense, da cui proviene il mosaico termale
- La magia dei colori nelle Infiorate del Corpus Domini
- Il gusto unico di un piatto a base della tipica cipolla


UMBRIA MUSEI DIGITAL EDITION
Scarica CANNARA - UMBRIA MUSEI DIGITAL EDITION su App Store e Google Play.

App Store: https://itunes.apple.com/us/app/cannara-umbria-musei-digital/id952363064?mt=8
Google Play: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.sesinet.ebook.museicannara
cannara cannara cannara cannara cannara
 
 
tem
tem
 
Terre&Musei dell'Umbria © 2017 All right reserved
Credits: Sistema Museo; Dream Factory design - Cookies Policy - login