>
indietro musei
amelia
 
La cisterna romana conduce il visitatore nell’Amelia sotterranea, esattamente sotto l’attuale Piazza Matteotti, corrispondente all’antico foro romano. L’imponente costruzione è composta da un grande ambiente rettangolare scavato nella roccia calcarea e suddiviso in dieci vani paralleli comunicanti, coperti con volte a botte e rivestiti da una muratura in piccole pietre (opus incertum).

Il complesso costituisce uno dei migliori esempi del processo di romanizzazione subìto dal piccolo centro umbro intorno al I secolo a.C. Venne realizzata per la raccolta dell’acqua piovana per uso potabile. Molto ben conservata, ha mantenuto tutte le sue componenti fondamentali: il sistema di ingresso dell’acqua, il dispositivo interno di regolazione del suo livello e il sistema di svuotamento della cisterna.

In un angolo del primo vano è conservata una piccola porzione di pavimentazione, realizzata con laterizi. Interessante è la presenza del bollo con il nome del proprietario della fabbrica di laterizi, Caius Atilius Fortunatus.


 
PILLOLE DI MUSEO
scarica la miniguida
 
amelia - Cisterna Romana amelia - Cisterna Romana amelia - Cisterna Romana amelia - Cisterna Romana
 
tem
tem
 
Terre&Musei dell'Umbria © 2017 All right reserved
Credits: Sistema Museo; Dream Factory design - Cookies Policy - login