>
indietro musei
amelia
 
Esempio interessante di costruzione in stile tardo-rinascimentale, Palazzo Petrignani si erge sull’antica Platea Major con la sua imponente facciata. Qui si apre quella che doveva essere l’entrata principale, mai portata a completamento.
Il palazzo venne eretto nel 1571, su progetto dell’architetto Ottaviano Mascarino, per volontà di Bartolomeo Petrignani, ma completato grazie ai finanziamenti del fratello Fantino, che fu arcivescovo di Cosenza, maggiordomo di Papa Gregorio XIII, vice legato di Bologna, nunzio a Napoli ed uno dei protettori del giovane Caravaggio.

Il carattere stilistico degli affreschi e la sequenza delle decorazioni interne hanno condotto, per lungo tempo, ad attribuire le opere pittoriche alla scuola degli Zuccari (Taddeo e Federico). Sembra più pertinente, invece, l'attribuzione a Tarquinio Racani, pittore amerino che realizzò affreschi in altri palazzi e chiese della città.
 
PILLOLE DI MUSEO
scarica la miniguida
 
amelia - Palazzo Petrignani amelia - Palazzo Petrignani amelia - Palazzo Petrignani
 
tem
tem
 
Terre&Musei dell'Umbria © 2017 All right reserved
Credits: Sistema Museo; Dream Factory design - Cookies Policy - login