VIA CRUCIS e le donne della Passione

  • 9 aprile 2017

In occasione delle festività Pasquali la compagnia OPLAS / CRDU presenta lo spettacolo "VIA CRUCIS e le Donne di Gerusalemme.
Questo spettacolo si propone di vivere il dramma della Crocifissione visto dal punto di vista delle donne che storicamente furono vicine a Gesù, in modo diretto o indiretto:
Claudia, moglie di Pilato, la donna che seppe leggere la verità e che mise in guardia il marito sul non aver nulla a che fare con Gesù, e che poi diventò presto cristiana.
Veronica, la donna della compassione, del soccorso, della attenzione, colei che trasmette l’immagine indelebile del Cristo uomo della compassione, del soccorso, della misericordia.
Le donne di Gerusalemme, che piangono al seguito del corteo di morte del Cristo, immagine della caduta di Gerusalemme e di tutta la certezza ebraica.
Le Pie Donne, congiunte di Cristo ( forse o sorelle o cognate di Maria ) le quali non abbandonano per un istante né Maria né il Cristo neppure sotto la croce quando tutti scappano. Sono loro che trovano il sepolcro vuoto.
La Maddalena, la donna redenta, la femminilità riscattata, forte, perseverante che è l’immagine femminile del Cristo: lui che risorge dalla morte fisica, lei che risorge dalla morte morale.
Maria, madre di Gesù, simbolo di purezza, di amore indiscusso, di assoluta devozione oltre il dolore per la morte del figlio.

A cura di:
Oplas,  Centro Regionale della Danza Umbria, Regione Umbria, Repubblica Italiana, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Sistema Museo, Comune di Montone

Lo spettacolo si avvale della drammaturgia di Monsignor Pietro Vispi, canonico della Chiesa Collegiata di Umbertide nonché responsabile del Museo Diocesano di Gubbio.
La compagnia OPLAS / Centro Regionale della Danza Umbria riceve il sostegno di MiBACT e Regione Umbria, ed è compagnia stabile di danza dal 1993.

Domenica 9 aprile 2017
ore 21,00
costo € 5,00 a persona


Info:

Museo Comunale San Francesco
Tel/Fax Museo 075 9306535
e-mail: montone@sistemamuseo.it 
www.umbriaterremusei.it

www.oplas.eu
tel. 331 9685 794