Virginia Ryan - I Will Shield you

  • dal 19 luglio 2016 al 6 gennaio 2017

 

VIRGINIA RYAN
I WILL SHIELD YOU

Museo Raccolta d'arte San Francesco di Trevi
Dal 19 luglio 2016 al 06 gennaio 2017


Palazzo Lucarini Contemporary presenta I Will Shield You, una mostra personale di Virginia Ryan a cura di Maurizio Coccia. Si tratta di un gruppo di opere precedentemente esposte alla galleria Montoro12 di Roma, ma integrate da alcuni interventi direttamente ispirati dal luogo. Sono per la maggior parte sculture in forma di scudi. Simbolicamente, gli scudi hanno una funzione protettiva. In questo caso, però, Ryan va oltre la questione privata investendo paure planetarie e concetti come identità, differenza, globalizzazione. In altre parole, l’artista si rivolge alle insicurezze personali, di tutti noi, ma non solo. Virginia Ryan pensa alla minaccia terroristica, all’emergenza ambientale, ai flussi di migranti ecc. Argomenti di stretta attualità, che lo sguardo dell’artista sublima e rende universali grazie alla sua cultura cosmopolita e alla frequentazione con l’Africa e le culture non occidentali. Come ha scritto Ursula Hawlitschka, in occasione della mostra romana, “… il suo lavoro è molto influenzato dalla sua lunga permanenza in Africa. Infatti alcuni scudi mostrano le caratteristiche colorazioni Africane, mentre altri sono più legati alla natura rurale Europea. Gli scudi di metallo sono ricoperti da miriadi di oggetti, lana grezza, oggetti trovati, pagine di libri, scritti, fotografie e tessuti che alle volte li ricoprono come con una rete annodata.”

Questa mostra anticipa la grande personale prevista per l’inizio del 2017 presso Palazzo Lucarini Contemporary. Un evento di portata internazionale arricchito da un ampio ventaglio di incontri e dibattiti su temi che vanno dall’estetica alla politica monetaria internazionale, dall’antropologia alla climatologia, eccetera. Ma I Will Shield You vive anche di un inedito confronto con le opere della raccolta trevana. Nelle grandi tele, nelle pale della pinacoteca, infatti, compaiono saltuariamente fisionomie esotiche, volti africani, secondo una lettura idonea all’ideologia del diverso allora in voga. È interessante, quindi, verificare, su un piano storico diverso, e con intenti molto lontani, come queste fisionomie inquadrino l’alterità (la nostra diffidenza, se non paura, dell’alterità) attraverso i secoli.


Profilo dell’artista

Nata in Australia, Virginia Ryan è una artista multidisciplinare, ha studiato comunicazione visiva alla National Art School di Canberra in Australia e Art Therapy al Queen Margaret’s college di Edinburgo, Scozia. Ha vissuto e lavorato in Egitto, Brasile, Scozia e Jugoslavia, ha passato la maggior parte degli ultimi 15 anni in Ghana e Costa d’Avorio, dove ha lavorato a stretto contatto con gli artisti africani. Attualmente vive e lavora a Trevi. Le sue opere sono state esposte in tutto il mondo, comprese le Biennali di Dakar, Malindi,Venezia e recentemente nella prima Biennale Alto nelle Dolomiti.



Info:

Museo Trevi
largo Don Bosco, 14
Trevi, PG
tel. 0742 381628
trevi@sistemamuseo.it
www.umbriaterremusei.it



Ass. Culturale Palazzo Lucarini Contemporary
Trevi , PG
tel. 0742 381021
info@officinedellumbria.it